Scansiona per scaricare
l’applicazione Electra
Articolo
28º dicembre 2021
La notizia divertente del giorno: Babbo Natale passa all’elettrico!

Le renne hanno abbandonato Babbo Natale, e lui ha deciso di passare al veicolo elettrico. Le renne si ribellano, esauste dopo l’ultimo giro del mondo ... Ma non è un problema: Babbo Natale aveva già deciso di passare all’elettrico, senza aspettare il 2035, e ha trovato una e-slitta fantastica, una soluzione perfetta!

Le père noël passe à l'électrique

 Rimane da lavorare sulla questione dei tempi di ricarica, però, visto che ha solo una notte per fare il giro del mondo.  

Se calcoliamo anche solo la somma delle distanze che separano le grandi città francesi in cui deve consegnare i regali (Lille, Strasburgo, Marsiglia, Bordeaux, Rennes e Parigi), la distanza totale da percorrere è di circa 2.500 chilometri. 

Abbiamo calcolato il tutto…

Se Babbo Natale parte con una e-slitta che consuma 15 kWh / 100 km, l'energia consumata sarà pari a 375 kWh (25 x 15). Caricando la e-slitta su una presa domestica, avrà bisogno di 125 ore di ricarica, mentre su una colonnina stradale, avrà bisogno di: 35 ore. È ben troppo!

In un punto di ricarica da 150 kW, occorreranno solo 2:30 per accumulare l’energia necessaria per percorrere questi 2.500 km. Se invece aspetta ancora un po’, per acquistare un veicolo in grado di sostenere 300 kW di potenza di ricarica, basterà un'ora e un quarto per percorrere i 2.500 km: è la tattica perfetta per offrirsi anche una sosta a metà strada.

Tra meno di un anno Electra avrà equipaggiato tutto il suo itinerario: siamo già al lavoro e non molliamo! 

Ti diamo appuntamento il 24 dicembre 2022. Nel frattempo, tutto il team ti augura un anno luminoso ed elettrizzante.